IC 5 IMOLA

Codice meccanografico: BOEE842031

VIA TIRO A SEGNO N. 1/A

Tel.: 054243324

 

Plesso “Gianni Rodari “- Istituto Comprensivo 5 – Imola

Il plesso “Gianni Rodari” è entrato a far parte dell’IC.5 “Sante Zennaro” dall’anno scolastico 2017-18, a seguito di una ristrutturazione degli istituti comprensivi territoriali.
Il plesso “G. Rodari” si trova in via Tiro a Segno 1: è situato nelle adiacenze di un ampio parcheggio e di un’area verde pubblica di facile accesso. Comprende sia la scuola dell’Infanzia, sia la scuola Primaria; l’ingresso delle due scuole è comune, tramite un cancello posto sul fronte parcheggio.

La scuola Primaria “G.Rodari” é strutturata su due piani; le aule sono nell’insieme spaziose e luminose, alcune corredate di atelier per attività varie di laboratorio. Inoltre la scuola è dotata di un laboratorio di Informatica, di una biblioteca, di una palestra, di due sale refettorio e di ampi spazi esterni. Ogni anno viene attivato, a richiesta dei genitori, un servizio di pre-scuola, gestito da una cooperativa del territorio. Nelle adiacenze della scuola esiste anche un servizio di post-scuola, con operatori che vengono a ritirare gli alunni che ne usufruiscono, fornendo loro sia il servizio mensa che l’assistenza per i compiti pomeridiani.
L’attività progettuale del plesso si propone di offrire opportunità all’utenza sia in termini di tempi scolastici, distribuiti su cinque mattine dal lunedì al venerdì e tre pomeriggi, sia con un arricchimento dell’attività curricolare, facendo vivere agli alunni esperienze significative in sinergia con gli Enti territoriali promotori.
L’orario di apertura della scuola, a tempo modulare, va dal lunedì al venerdì con la seguente articolazione:
al mattino: entrata alle ore 8.25 con inizio delle lezioni alle ore 8.30; uscita alle ore 12.30.
Al mattino è attivo il servizio di pre-scuola dalle ore 7.30 alle ore 8.25.
Al pomeriggio: lunedì, mercoledì, venerdì le lezioni di tutte le classi, sezioni A e B, si svolgono dalle ore 14.00 alle 16.20.
Lunedì, mercoledì e venerdì, per coloro che ne fanno richiesta, è garantita la mensa dalle ore 12.30 alle ore 13.30, più mezz’ora ricreativa fino ad inizio attività scolastiche pomeridiane, alle ore 14.00.

 

ORGANIGRAMMA SCUOLA PRIMARIA

GALLERIA FOTOGRAFICA E VIDEO

Progetti scuola primaria Rodari

Codice meccanografico: BOAA84203Q

VIA TIRO A SEGNO N. 1

Tel.: 054240137

 

Plesso “Gianni Rodari “- Istituto Comprensivo 5 – Imola

Il plesso “Gianni Rodari” è entrato a far parte dell’IC.5 “Sante Zennaro” dall’anno scolastico 2017-18, a seguito di una ristrutturazione degli istituti comprensivi territoriali. 
Il plesso “G. Rodari” si trova in via Tiro a Segno 1: è situato nelle adiacenze di un ampio parcheggio e di un’area verde pubblica di facile accesso. Comprende sia la scuola dell’Infanzia, sia la scuola Primaria; l’ingresso delle due scuole è comune, tramite un cancello posto sul fronte parcheggio.

La scuola dell’infanzia “G. Rodari” è collocata al piano terra, nell’ala sud-ovest del plesso Rodari. Dispone di tre spazi – sezione e di un’aula per il riposo dei bimbi più piccoli. Ha una cucina e un’aula polivalente. Condivide con la scuola primaria la palestra. Il giardino antistante la scuola dell’Infanzia viene utilizzato esclusivamente dai bambini che la frequentano.
Struttura dell’orario della scuola dell’Infanzia:
Gli alunni entrano nei locali scolastici accompagnati dai geniotori o dai loro delegati, purchè maggiorenni.
Orario entrata: dalle 7.30 alle 9.00
Orario 1^ uscita : dalle ore 11.30 alle 11.40
Orario 2^ uscita: dalle ore 12.45 alle 13.15
Orario di rientro pomeridiano: dalle 13.00 alle 13.15
Orario 3^ di uscita: dalle ore 16 alle 16.30 ( gli alunni escono sempre accompagnati dai genitori o loro delegati maggiorenni).
I genitori sono tenuti a rispettare gli orari di inizio e i termini delle lezioni. Eventuali ritardi dovranno essere documentati e comunicati entro le ore 9.00. In caso di ritardo ingiustificato i bambini verranno ammessi, ma non potranno usufruire del servizio mensa.

Progetti scuole dell’infanzia Rodari e Sante Zennaro a.s. 2018/19

 

SECONDARIA FIORI

Codice meccanografico BOMM84201T

e-mail BOIC84200R@istruzione.it

VIA PIRANDELLO, 12 – 40026 Imola Bo

tel. 054242288

REFERENTE di PLESSO: Prof.ssa Cristiana Montanari

PERSONALE ATA: Gerarda D’Innocenzio, Lucrezia Micalizzi.

 


  

PROGETTI 


IMPARO AD IMPARARE

 

COORDINATORI DI CLASSE 2018/19

 

GALLERIA FOTOGRAFICA E VIDEO


TEMPO SCUOLA


DIDATTICA


ORIENTAMENTO


 DOCUMENTI


 


 


 

IL NOSTRO MOTTO E’…

“Educare è … introdurre l’alunno a comprendere la realtà senza trascurare alcuno dei suoi fattori”  (Jungmann)

FINESTRA SECONDARIACi siamo perché ci crediamo

Ci siamo e ci saremo grazie a voi che in tanti avete manifestato apprezzamento e stima per il nostro lavoro, per la nostra scuola, per una scuola che accompagna i bambini dall’infanzia all’adolescenza in un percorso educativo e didattico unitario, che li segue in un progetto di continuità in un ambiente bello e accogliente nel quale possono imparare e crescere con la guida di insegnanti preparati, motivati ed aperti alla collaborazione. Offriamo una scuola di qualità che unisce esperienza e  innovazione. 

 

ROCK SECONDARIALa scuola secondaria si colloca all’interno di un processo di formazione in continuità con gli altri ordini di scuola. Ha come compito inoltre quello di potenziare la capacità di partecipazione ai valori della cultura, della civiltà, della convivenza sociale. Si preoccupa di offrire occasioni di sviluppo della personalità del ragazzo e di riflessione sul proprio immediato futuro (orientamento).

 

 

Immagine1 

Codice meccanografico BOEE84201V

tel. 054240613

e-mail BOIC84200R@istruzione.it

VIA PIRANDELLO, 12 – 40026 Imola Bo

 

 

 

 

 

 CHI SIAMO


TEMPO SCUOLA


ORGANIGRAMMA


PROGETTI PRIMARIA


GALLERIA FOTOGRAFICA E VIDEO

 


 

 

 

 Codice meccanografico: BOAA84202P

tel. 054240757 e-mail BOIC84200R@istruzione.it
VIA PIRANDELLO, 12 – 40026 Imola Bo

 

ORGANIGRAMMA E TEMPO SCUOLA

PROGETTI INFANZIA

GALLERIA FOTOGRAFICA E VIDEO


 

DIDATTICA INFANZIA


 

“La scuola infanzia concorre, nell’ambito del sistema scolastico, a promuovere la formazione integrale della personalità dei bambini dai tre ai sei anni di età, nella prospettiva della formazione di soggetti liberi, responsabili ed attivamente partecipi alla vita della comunità locale, nazionale ed internazionale.”

(Dalle indicazioni nazionali per il curricolo)

La scuola dell’infanzia tenendo conto degli interessi, dei bisogni, delle esperienze e capacità già maturate dal bambino programma percorsi educativi e didattici nei diversi campi di esperienza (con questo termine si indicano i diversi ambiti del fare e dell’agire del bambino e quindi i settori specifici ed individuabili di competenza nei quali il bambino conferisce significato alle sue molteplici attività, sviluppa il suo apprendimento e persegue i suoi traguardi formativi, nel concreto di una esperienza che si svolge entro confini definiti e con il costante suo attivo coinvolgimento). Le attività che i bambini svolgono durante la giornata scolastica sono tantissime: dalle attività ricorrenti di vita quotidiana (l’entrata a scuola, il momento del pranzo, l’uso dei servizi igienici, …) alle attività strutturate.

Una poesia per riflettere sull’importanza della scuola dell’infanzia …

TUTTO QUELLO CHE MI SERVE SAPERE
L’HO IMPARATO ALL’ASILO

La massima parte di ciò che veramente mi serve sapere su come vivere, cosa fare e in che modo comportarmi l’ho imparata all’asilo. La saggezza non si trova al vertice della montagna degli studi superiori, bensì nei castelli di sabbia del giardino dell’infanzia. Queste sono le cose che ho appreso:

Dividere tutto con gli altri.
Giocare correttamente.
Non fare male alla gente.
Rimettere le cose al posto.
Sistemare il disordine.
Non prendere ciò che non è mio.
Dire che mi dispiace quando faccio del male a qualcuno.
Lavarmi le mani prima di mangiare.
I biscotti caldi e il latte freddo fanno bene.
Condurre una vita equilibrata: imparare qualcosa,
pensare un po’e disegnare, dipingere, cantare,
ballare, suonare e lavorare un tanto al giorno.
Fare un riposino ogni pomeriggio.
Nel mondo, badare al traffico, tenere per mano
e stare vicino agli altri.
Essere consapevole del meraviglioso.
Ricordare il seme nel vaso: le radici scendono,
la pianta sale e nessuno sa veramente come e perché,
ma tutti noi siamo così.
I pesci rossi, i criceti, i topolini bianchi e
persino il seme nel suo recipiente:
tutti muoiono e noi pure.
Non dimenticare, infine, la prima parola che ho imparato,

la più importante di tutte: GUARDARE.

Tutto quello che mi serve sapere sta lì, da qualche parte: le regole Auree, l’amore, l’igiene alimentare, l’ecologia, la politica e il vivere assennatamente. Basta scegliere uno qualsiasi tra questi precetti, elaborarlo in termini adulti e sofisticati e applicarlo alla famiglia, al lavoro, al governo, o al mondo in generale, e si dimostrerà vero, chiaro e incrollabile.
Pensate a come il mondo sarebbe migliore se noi tutti , l’intera umanità prendessimo latte e biscotti ogni pomeriggio alle tre e ci mettessimo poi sotto le coperte per un pisolino, o se tutti i governi si attenessero al principio basilare di rimettere ogni cosa dove l’hanno trovata e di ripulire il proprio disordine.

Rimane sempre vero, a qualsiasi età, che quando si esce nel mondo
è meglio tenersi per mano e rimanere uniti.

Di Robert Fulghum

Anche se l’autore, riferendosi alla scuola dell’infanzia, usa il termine “asilo” che risale a un po’ di anni fa, questo testo “dice” molto sull’importanza che ha questo ordine di scuola nella formazione di un individuo.