MIM 054240109  boic84200r@istruzione.it  Cod. Mecc. BOIC84200R Cod. Fatt. UFU54V

Educazione stradale

Istituto Comprensivo n. 5 Imola

PIANO OFFERTA FORMATIVA

SINTESI PROGETTO

a.s. 2016-2017

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

DENOMINAZIONE DEL PROGETTO O ATTIVITÀ: EDUCAZIONE STRADALE “LIBERI e SICURI in strada”

DESTINATARI

Scuola Secondaria di primo grado Sante Zennaro. Tutte le classi Prima A-B-C Seconda A-B-C Terza A-B-C

FINALITÀ E OBIETTIVI

Obiettivi generali:

•presa di coscienza della necessità e dell’importanza delle norme volte a regolare la vita associativa, con particolare attenzione a quelle riferite alla strada;

•sviluppo delle capacità di comprendere, condividere consapevolmente, rispettare ed inverare nei propri atteggiamenti o comportamenti i valori etico – civili insiti nelle norme;

•sviluppo di un crescente rispetto per la propria vita e per quella degli altri, di una disponibilità sempre maggiore a soddisfare i doveri e gli impegni richiesti dai vincoli di solidarietà umana e sociale.

Obiettivi specifici:

Per la classe Prima l’argomento è: La Circolazione del Pedone: • Conoscere delle principali norme del Nuovo Codice della Strada, con particolare riferimento a quelle riguardanti il pedone; • Conoscere la strada nella sua evoluzione storica; • Conoscere le parti della strada per la circolazione del pedone. • Conoscere la segnaletica orizzontale, verticale, luminosa e manuale. • Saper camminare correttamente sul marciapiede o su strade ove manchi la parte riservata al pedone. • Saper attraversare correttamente la carreggiata.

Per la classe Seconda l’argomento è:La Circolazione del Ciclista: • Conoscere delle principali norme del Nuovo Codice della Strada, con particolare riferimento a quelle riguardanti il ciclista; • Il velocipede nella sua evoluzione storica. • Conoscere le tipologie di veicoli circolanti sulla strada. • Conoscere il velocipede, il suo equipaggiamento e le norme collegate alla circolazione in sicurezza con tale veicolo. • Approfondire la conoscenza della segnaletica orizzontale, verticale, luminosa e manuale. • Approfondire la conoscenza delle regole di precedenza. • Acquisire consapevolezza degli atteggiamenti di natura psicologica nel rapporto uomo – macchina. • Conoscere le norme di intervento da mettere in atto in caso di incidente (proteggere, avvertire).

Per la classe Terza l’argomento è: La Circolazione del Ciclomotorista: • Conoscere delle principali norme del Nuovo Codice della Strada, con particolare riferimento a quelle riguardanti il ciclomotorista; • Conoscere le caratteristiche del ciclomotore. • Conoscere le caratteristiche stradali in varie situazioni. _ Essere consapevoli degli atteggiamenti di natura psicologica nel rapporto uomo – macchina. • Conoscere i fattori e i rischi che possono causare pericoli e danni alla circolazione. • Conoscere i fattori e i rischi che possono causare la guida sotto effetto di alcool o stupefacenti.

CONTENUTI  

Classi Prime : il comportamento del pedone (vedi sopra gli obbiettivi)

Classi seconde : il comportamento del Ciclista              “

Classi terze : il comportamento del ciclomotorista        “

METODOLOGIE E STRUMENTI

Modalità di svolgimento:

1) Studio delle norme che regolano la circolazione dei pedoni, ciclisti, ciclomotoristi, con l’ausilio delle dispense fornite dalla Polizia Municipale.

2) Lezione teorica, con l’esperto della Polizia Municipale, da svolgersi in un’unica mattina (tempo max 3 ore) e così suddivisa :

1. discussione sugli argomenti evidenziati nei questionari, con l’ausilio di slides e filmati sulla sicurezza;

2. analisi di alcune situazioni di rischio che si possono verificare sulla strada andando a piedi, o in bicicletta, o in ciclomotore: valutazione dei pericoli e indicazioni di possibili soluzioni per evitarli.

3) Svolgimento, in ciascuna classe (dalla 1° alla 3°), di questionari di verifica.

I questionari sono composti da domande estratte da quelle predisposte dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Ciascuno di essi consta di 14/16 domande per ognuna delle quali sono previste tre risposte che possono essere tutte e tre vere, ovvero due vere e una falsa, o una vera e due false, oppure infine tutte e tre false. Gli studenti devono barrare, in corrispondenza di ogni risposta, la lettera «V» o «F» a seconda che considerino quella proposizione rispettivamente vera o falsa. Facoltativo: L’attività pratica è prevista soltanto per la classe terza, su richiesta della scuola, ed è costituita da prove in ciclomotore, quali rilevamento della velocità e degli spazi d’arresto. Per questa prova è necessario che la classe sia dotata dei ciclomotori per l’esecuzione della prova e dei genitori per la conduzione degli stessi. Inoltre viene simulato un incidente stradale e, in collaborazione con un sanitario (CRI), viene eseguita una chiamata di soccorso.

SPAZI

Il Corso e gli incontri si svolgono tutti nella sede della Secondaria, in ogni classe con la LIM.

TEMPI DI ATTUAZIONE

Mesi di OTTOBRE, NOVEMBRE, DICEMBRE

DOCENTI: Patrizia Bartoletti

 

progetti educazione stradale